“Ci piace ripensare ancora al futuro”, con questo titolo, nella splendida cornice di Villa Savonarola a Portici il Centro Servizi Giovani (CSG) ha presentato CREARE LAVORO: COME SPRIGIONARE IL POTENZIALE PRODUTTIVO ITALIANO ultimo libro di Luca Meldolesi.

«L’incontro – ha spiegato Antonio Capece, direttore del CSG gestito dalla cooperativa Seme di Pace Onlus – è nato dal desiderio di rispondere alle numerose esigenze dei giovani che iniziano ad approcciarsi all’impresa e che si rivolgono al nostro servizio in cerca di informazioni e di suggerimenti. Bisogni complessi a cui si è scelto di dare risposta invitando il professore Meldolesi che, nel suo testo, spiega come la competitività delle imprese, vada costruita, cercando di valorizzare le potenzialità inespresse affinché, indipendentemente dai mercati di riferimento e dalle “minacce” da essi provenienti, le aziende siano in grado di gestire e superare qualsiasi criticità».

Per l’occasione è stato lanciato un nuovo corso di formazione, aperto ai giovani del territorio, in “direzione di impresa” proprio per sedimentare quella cultura di impresa che spesso è inespressa.

«La speranza– ha concluso l’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Portici, Valentina Maisto – è che sia l’inizio di un nuovo percorso di attività messe in atto con il centro servizi giovani per puntare l’attenzione sui temi importanti per le politiche giovanili: Lavoro, Servizi, Europa».

All’incontro moderato da Tommaso Di Nardo, hanno preso parte il sindaco di Portici Nicola Marrone, mons. Gaetano Castello, Giuliano Ciano presidente del consorzio NCO, Marco Traversi amministratore del progetto Ahead.

Al termine dell’incontro, Franco Cioffi ha presentato il progetto di una Scuola di impresa per Portici.