mal di crescita copertina

Luca Meldolesi (a cura di), Mal di crescita – Italia Vulcanica n. 4, Ide (Italic digital editions), Roma, 2020

Il Mal di crescita riguarda un “momento magico” della nostra esperienza meridionale, in cui siamo riusciti a mettere a fuoco alcune problematiche “anti-verticaliste” che tenevano presenti alcuni insegnamenti esterni (internazionali e nazionali), ma che sgorgavano effettivamente da ricerche sul campo; e che meritano ancor oggi di venir riprese e riproposte. Anche perché, a loro volta, esse suggerirono allora ulteriori sviluppi (come parte degli insegnamenti di Eugenio Colorni e di Albert Hirschman) che sarebbe masochista abban donare al loro destino.
Di questi tempi, il mondo della catastrofe ambientale e dell’emergenza sanitaria, come tanti altri aspetti della vita vanno di fretta. Le donne e gli uomini non riescono a correr loro appresso, ed a padroneggiarli. L’impressione è che, se non si riuscirà a rafforzare una strategia mondiale, le rivalità e le inerzie delle amministrazioni, delle imprese e delle famiglie ci spingeranno, prima o poi, a chiuder la stalla solo dopo l’uscita dei buoi. La vicenda dell’espandersi progressivo (ma tutt’altro che inevitabile) del coronavirus da una zona all’altra del mondo deve servirci da ammonimento. È un problema acuto di responsabilità collettiva. Ragione di più per occuparsi delle fondamenta dell’intera questione. Perché chi perde il filo… finisce in balia delle onde.

Scarica il testo completo